Tu sei qui: Home / Dizionario / Acquisto e cessione intracomunitaria

Acquisto e cessione intracomunitaria

Locuzione con cui si definiscono le operazioni di vendita all’interno dell’UE ( Unione Europea) dopo l’avvento del mercato unico e l’abolizione delle dogane ( Dogana), non potendosi più parlare di esportazione  ed importazione . Costituiscono acquisti e cessioni intracomunitarie le operazioni di vendita effettuate tra operatori comunitari.

Affinché una operazione possa definirsi tale devono coesistere i seguenti elementi:

  • Identificazione del cedente e del cessionario, cioè titolari di partita Iva, in due diversi Stati dell’UE;
  • Onerosità dell’operazione;
  • Effettiva spedizione del bene in un altro Paese comunitario;
  • Soggettività dell’imposta in capo al cessionario residente nel Paese di arrivo.

Queste condizioni determinano lo sgravio dell’IVA dal prezzo del prodotto venduto. L’imposta, infatti, sarà dovuta dall’acquirente (cessionario) residente nel Paese comunitario dove è stata spedita la merce.

Si ricorda che dal 1° gennaio 2013 sono state modificate in modo significativo le disposizioni in tema di esigibilità dell’imposta con riferimento alle operazioni intracomunitarie.
Più nel dettaglio è stato previsto che l’esigibilità dell’IVA, per gli scambi intracomunitari di beni, è fatta coincidere con l’emissione della fattura o al più tardi con il giorno 15 del mese successivo all’effettuazione della cessione.

Con riferimento al momento di effettuazione dello scambio intracomunitario di beni viene stabilito che, sia per le cessioni intracomunitarie sia per gli acquisti intracomunitari di beni, è identificato con l’inizio del trasporto o della spedizione, rispettivamente, dal territorio dello Stato o dal territorio dello Stato membro di provenienza.

Cessione intracomunitarie e assimilate

OPERAZIONE

REGIME IVA

Cessioni a soggetti d'imposta in altri Paesi UE e con trasporto in altro Paese UE.

Non imponibile (art. 41 co. 1 lett. a)

 

Cessioni di beni spediti in altro Stato UE e ivi installati, montati o assiemati dal fornitore o per suo conto.

Non imponibile (art. 41 co. 1 lett. c)

 

Cessioni di mezzi di trasporto nuovi a chiunque e da chiunque trasportati in altro Stato UE.

Non imponibile (art. 41 co. 2 lett. b)

 

Cessioni in base a catalogo, per corrispondenza  e simili (vendite a distanza) a privati.

Non imponibile da Euro 100.000,00 in poi (o

su opzione) (art. 41 co. 1 lett. b)

 

Invio dei beni in altri Stati UE nell'ambito della stessa impresa

Non imponibile se l'impresa è soggetto

d'imposta anche nell'altro Stato UE (art. 41 co.2 lett. c)