Tu sei qui: Home / Dizionario / Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE)

Camere di Commercio Italiane all’Estero (CCIE)

Sono enti di promozione costituiti da operatori italiani all’estero ai fini di migliorare il livello dell’interscambio commerciale. Esse devono ottenere il riconoscimento ufficiale della Rappresentanza diplomatica italiana competente ove avere titolo al contributo annuale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, a norma della legge n. 518/70.

E’ opportuno rilevare che la denominazione e l’eleggibilità al contributo si possono estendere anche alle Camere di commercio italo–estere o estere in Italia, a norma della legge n. 580/73, purché registrate in apposito albo.

Tra i compiti delle CCIE si ricordano i seguenti: agevolare l'introduzione delle imprese italiane sui mercati anche con attività di lobbying e di comunicazione presso le autorità e le istituzioni commerciali locali; individuare know-how  specialistici e professionali attraverso i propri associati e i consulenti locali; diffondere tra le imprese italiane le opportunità di investimenti all'estero. Per ulteriori approfondimenti si visiti il sito www.assocamerestero.com.