Tu sei qui: Home / Dizionario / Documento accompagnamento accise

Documento accompagnamento accise

Le accise (accisa ) sono delle imposte di fabbricazione  che colpiscono alcuni bene di largo consumo o materie prime e sono applicate da ciascun stato membro sul proprio territorio in modo autonomo e secondo i criteri più disparati. La normativa prevede che l’accisa  non sia applicata alla merce che esce dal territorio dello stato e, per provarne l’uscita, si emette un documento, il DAA - Documento Accompagnamento Accise-.  Il DAA scorta la merce e, arrivato a destinazione insieme ad essa, viene preso in carico dall’ufficio preposto al controllo che ne rimanda all’ufficio di partenza una copia come prova dell’avvenuta uscita della merce dallo stato di origine.
Quando l’accisa è già stata pagata nel Paese di partenza si emette il DAS che ha lo scopo di informare le autorità del Paese di destinazione che la merce può essere soggetta all’imposta.Un altro aspetto interessante della normativa è che le merci soggette ad accise possono essere immagazzinate solo in appositi depositi denominati “depositi fiscali accise” e che solo l’intestatario di questo tipo di deposito può emettere e ricevere il DAA.In Italia gli uffici preposti al controllo delle merci soggetti ad accise erano gli UTF (Uffici Tecnici di Finanza) che ora sono stati accorpati agli uffici doganali, formando così gli Uffici Unici delle Dogane (Ufficio unico delle Dogane) .