Tu sei qui: Home / Dizionario / Intermediazione

Intermediazione

Attività del procacciatore di affari  pagata di norma con un fee (commissione) proporzionato al valore degli affari conclusi. In qualche caso è previsto un compenso base a titolo di rimborso dei costi della prestazione. La differenza rispetto ad un agente  risiede nel fatto che il procacciatore tratta business occasionali per importi mediamente più elevati : appalti, progetti complessi, grandi forniture. Gli usi circa il compenso degli intermediari variano da paese a paese. In molti paesi arabi l’intermediario è una figura riconosciuta dalla legge (sponsor), obbligatoria per chiunque voglia concludere affari in quel paese. Nei paesi industrializzati la figura dell’intermediario subisce varie limitazioni operative, soprattutto quando è riferita alle commesse pubbliche.

In Italia, nel caso si utilizzi un procacciatore d’affari per il business internazionale, all’atto del trasferimento del suo compenso, bisogna inviare all’Ufficio Italiano dei Cambi , una dichiarazione responsabile del legale rappresentante della ditta che dichiari la conformità del compenso agli usi commerciali locali e l’assenza di trasferimenti per altre finalità. L’infrazione di questa norma è punibile a livello penale.