Tu sei qui: Home / Dizionario / Standby letter of credit

Standby letter of credit

Non costituisce un mezzo di pagamento internazionale, ma una forma di garanzia astratta con la quale la banca emittente  e/o banca confermante , a seconda delle indicazioni contenute nel credito, s’impegna a pagare il beneficiario, qualora l’ordinante della lettera di credito (L/C) non abbia adempiuto alle proprie obbligazioni contrattuali, indicate nel credito stesso. Normalmente per l’incasso è sufficiente una dichiarazione del beneficiario che deve essere strettamente conforme al testo della lettera di credito. Come avviene per il credito documentario , la banca verifica che i documenti presentati siano in linea con le condizioni del credito, indipendentemente dal contratto tra il beneficiario e l’ordinante.

Le standby L/C sono regolamentate dalla brochure n. 590 della Camera di Commercio Internazionale , denominata ISP 98, International Standby Practice (Norme Internazionali per le Standby – ISP 98). Tali norme distinguono diverse tipologie di copertura per varie obbligazioni contrattuali oggetto della L/C, come il pagamento delle fatture, la garanzia per una mancata prestazione, le coperture specifiche per la partecipazione a un tender , ecc. Le operazioni di cui sopra, Crediti Documentari e Stand-by Letter of Credit, quando il testo del credito lo indica espressamente, sono disciplinate da norme ed usi uniformi (NUU) (norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari-NUU 600) della C.C.I (Camera di Commercio Internazionale-CCI-  di Parigi) . Le parti in caso di controversia, devono rapportarsi a tali norme, salvo comunque il rispetto delle leggi in vigore nei singoli paesi.